HobbyMod.9.13-44

LE FIERE AL TEMPO DEL COVID-19 (2)

Che differenza c’è fra le mostre-mercato e l’attività in un centro commerciale? La risposta immediata per chi opera in questo settore è: nessuna!

L’ultimo D.P.C.M. del 3 dicembre 2020 insiste nel suo grossolano approccio all’argomento fiere a determinarne senza appelli la possibilità di effettuazione.

L’intento è quello di evitare quegli assembramenti che caratterizzano gli eventi più noti e importanti.

Ma la realtà è molto più complessa perché le stesse discipline regionali articolano in modo vario gli appuntamenti già di per loro autodimensionati per storia, luogo e argomento commerciale.

Per esempio, rileviamo dal Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere della Lombardia n.6/2010, titolo IV art.121 comma 3) la definizione di “mostre-mercato, limitate ad uno o più settori merceologici omogenei o connessi tra loro, aperte al pubblico indifferenziato o ad operatori professionali, dirette alla promozione o anche alla vendita dei prodotti esposti”.

Ora, trasferendoci in campo Covid, citiamo dal Corriere della Sera del 7 dicembre 2020: “Assembramenti a cercar mobili. La polemica arriva on-line”. Sotto tiro una notissima catena di mobili e arredi diffusa in tutta Italia. Continua l’articolo: “a qualcuno è sembrato di essere alla fiera degli Oh bej, Oh bej!”.

Infatti la merceologia era della più varia.

Non è forse questa concorrenza sleale? Da una parte centri commerciali senza alcun limite di affluenza dall’altra quartieri espositivi anche piccoli di notevole organizzazione e sicurezza con un pubblico disciplinato che intende acquistare quanto una rassegna specializzata gli può offrire.

Differenze non ce ne sono a parte il trascurabile particolare che da una parte c’è un unico colosso multinazionale e dall’altra una serie di piccoli operatori autonomi i cui affari sono l’unico effettivo “ristoro” in questo Paese ingiusto e illiberale.

Foto-78

La Mostra Scambio si sposta a marzo 2021

La prossima edizione della Mostra Scambio di Auto, Moto e Ciclo d’epoca viene riprogrammata al 26 – 27 – 28 marzo 2021.

9.12.2020

ItaliaVacanze.3.15-244

Le Fiere al tempo del COVID-19

Tra le varie problematiche emerse nel corso di questa pandemia quelle relative al settore fieristico assumono un valore particolarmente emblematico dell’ordinamento economico e sociale del nostro Paese.

6.12.2020